Versi dell’Abate Vincenzo Monti Parte I e II 

Si tratta della terza raccolta del Monti, realizzata durante gli anni romani, nel momento in 
cui il poeta gode della massima celebrità, grazie ai suoi numerosi successi e all’appoggio di 
Don Luigi Braschi, nipote del Papa. 

L’opera viene stampata nel 1787, presso la Stamperia Reale di Parma, in veste 
elegantissima ed è articolata in due volumi. Il primo dedicato "Alla santità di Pio VI 
regnante sommo pontefice" e il secondo "A sua eccellenza il Signor Don Luigi Braschi 
Onesti". In fondo segue l’"Aristodemo", intitolato invece "A Sua eccellenza la Signora 
Principessa Donna Costanza Braschi Onesti". 

Il Fondo Montiano delle Alfonsine possiede l’Editio Princeps.