Sciolti al Principe Don Sigismondo Ghigi 

Questi endecasillabi vengono dedicati dal Monti al principe Ghigi, suo nobile amico, in segno di gratitudine per l’aiuto economico che egli gli offre in un momento di difficoltà legato all’intenzione di sposare la giovane Carlotta. 

L’amore per la fanciulla è cantato con rara bravura e levità dal Monti; situazione sentimentale peraltro già presente nei Pensieri d’amore.