Vitruvio Pollione  

Scrittore minore dell’epoca augustea. Famosi i suoi De architectura libri X che non sono solamente opera tecnica, ma anche e soprattutto testimonianza di un ideale umanistico che vede tecnica e scienza armoniosamente inserite nell’educazione del vir romanus. Le fonti vanno ricercate nei greci Ermògene ed Atenèo e nei romani Varrone, Fuficio e Settimio. L’opera ci è giunta incompleta; mancano in particolare i disegni, gli schizzi e i progetti dell’autore. E’ la fonte più autorevole di Plinio il Vecchio.