Inaugurazione Casa Monti
 

Il 23 maggio 1998, alla presenza di numerose autorità del mondo politico e della cultura (ricordiamo Vasco Errani, presidente della Giunta della Regione Emilia - Romagna ed il prof. Carlo Cipolli, magnifico Rettore dell’Università di Modena), è stata presentata ai visitatori la casa natale del Poeta completamente restaurata ed impreziosita da una mostra di valore mondiale che raccoglieva quasi tutti i manoscritti delle opere montiane, trovate, dopo lunga ed estenuante ricerca, nel Fondo Piancastelli della Biblioteca Comunale di Forlì - un ringraziamento va a Pier Giorgio Brigliadori che ci è stato consigliere attento e prodigo di consigli - e nel Museo Storico dell’Università di Pavia (prezioso l’aiuto del nostro concittadino dott. Graziano Rossi che insegna in quella Università ). 

Il restauro è stato possibile grazie all’intervento finanziario della Regione e del Comune delle Alfonsine che ha profuso risorse anche in termini di volontariato, sempre pronto e disponibile quando si presenti l’occasione di lavorare per il proprio paese. 

 

La mostra è stata visitata da oltre 2000 persone che hanno potuto ammirare anche la sapiente regia coreografica dell’architetto Vilio Folicaldi. Oggi è possibile vedere qualche esemplare nella Sala dei documenti.