Carlotta 

Probabilmente trattasi della figlia di una certa Rosa Stewart, dama di compagnia della principessa Giustiniani. Il Monti pensa addirittura alle nozze, ma il matrimonio naufraga per l’opposizione del padre della ragazza. Per lei il poeta scrive i Pensieri d’amore (1783); cadrebbe dunque l’ipotesi, che trova largo spazio nelle Storie della Letteratura Italiana, relativa al fatto che il Monti abbia derivato questo nome da "Die Leiden des jungen Werthers" (I dolori del giovane Werther) di Goethe.